domenica 26 giugno 2022

Pellegrinaggio 2022 fissato il 1° ottobre

 Il Coordinamento Toscano Benedetto XVI è lieto di annunciare che 

SABATO 1 OTTOBRE

si terrà il consueto PELLEGRINAGGIO TOSCANO della Tradizione Cattolica.


Il programma -da confermare- è quello solito: si inizierà con il ritrovo in Piazza delle Carrozze, davanti alla partenza della Funicolare, per intraprendere poi assieme la salita con la recita del S. Rosario; si procederà processionalmente.

Alle ore 11 è prevista S.Messa Solenne presso la Basilica del Santuario

Presto si comunicheranno maggiori dettagli con orari e indicazioni pratiche. 

Intanto invitiamo tutti gli Amici toscani (e non!) a cerchiare la data.

VIVA LA CELESTE PATRONA DELLA TOSCANA!    VIVA MARIA! 

domenica 3 ottobre 2021

Un resoconto del pellegrinaggio 2021

 UN RESOCONTO DEL PELLEGRINAGGIO DEL 25 SETTEMBRE 2021




Anche quest'anno, eccoci con un breve resoconto fotografico di una bella giornata, che ha unito nella preghiera molti fedeli, giunti da ogni parte della Toscana al Santuario della Beata Vergine di Montenero.

Una giornata che ha visto svolgere l'intero programma del pellegrinaggio, ritornando dunque a proporre la processione verso il Santuario, dopo il forzato stop dell'anno scorso, determinato dalle condizioni epidemiologiche.

La salita, guidata dai sacerdoti dell'Istituto Cristo Re, è stata scandita dalla recita del Santo Rosario e delle litanie. 




Alcuni gruppi di fedeli erano presenti con gli stendardi delle loro associazioni. 




Le preghiere sono state elevate a favore di tutti i gruppi di Messa, in questo momento difficile, ma, prima ancora, a suffragio dei fratelli defunti negli ultimi anni e a sostegno del presidente Alessandro Giunti, che proprio in quei momenti entrava nelle fasi finali della sua vita terrena.


Dopo l'attesa di qualche tempo, per consentire il deflusso di un altro pellegrinaggio, i fedeli si sono preparati ad assistere la S. Messa cantata in terzo, celebrata dal Can. Don Federico Pozza, I.C.R.S.S., assistito dai due sacerdoti responsabili dell'apostolato dell'Istituto Cristo Re a Livorno, ossia Don Brieuc de la Brosse e Don Benoît Beligné. La partecipazione è stata buona anche quest'anno, malgrado il persistere delle problematiche epidemiologiche


Alcune foto della celebrazione










Nella breve, ma intensa omelia, Don Federico ha sviluppato il tema dell'affidamento a Dio, vero Padrone del Cielo e della Terra, attraverso un'analisi dei simboli presenti nell'antica immagine della Beata Vergine di Montenero (risalente al XIV secolo), come il cardellino e il laccio che ha alla caviglia e che è tenuto dalla mano del Bambino Gesù.




La celebrazione è stata allietata dal canto delle Adoratrici del Cuore Regale di Gesù, la comunità di suore unita all'Istituto Cristo re, alle quali vanno i nostri più fervidi ringraziamenti anche per aver ospitato i pellegrini presso la Villa Sacro Cuore dopo la S. Messa per un ritrovo conviviale.





Alcuni momenti intensi della S. Messa









giovedì 30 settembre 2021

In memoria di Alessandro Giunti


Giovedì 30 settembre 2021 - In memoria di Alessandro Giunti




Dopo il consueto pellegrinaggio presso il Santuario della Beata Vergine di Montenero, ogni anno il Coordinamento toscano ha dedicato una pagina del proprio blog a un resoconto, corredato di qualche foto dell'evento. Anche questa volta lo faremo, perché il pellegrinaggio si è tenuto con successo, ma con un po' di ritardo. Quest'anno, infatti, le menti dei pellegrini, durante la salita e nel corso della S. Messa, sono state occupate e rattristate dalla notizia del peggioramento delle condizioni, già preoccupanti, del nostro presidente. Alessandro ci ha purtroppo lasciati il giorno dopo, nella serata di domenica 26 settembre. Il Coordinamento intende oggi ringraziarlo per ciò che ha fatto per la causa della Tradizione e per la nostra federazione di coetus in quasi dieci anni di presidenza. Anni di impegno, di fatica, fra successi e momenti di difficoltà, sempre affrontati con ridente spirito cattolico e piena fiducia nella divina Provvidenza. Per ricordarlo, abbiamo deciso di lasciare la parola alle figlie. Il loro discorso, pronunciato dopo le esequie di Alessandro, celebrate presso la chiesa di Castellina scalo - il suo paese - martedì pomeriggio, esprime meglio di quanto potremmo fare ciò che alberga nelle nostre menti e riflette tutto ciò che proviamo in questi momenti tristi, ma al contempo ricolmi di quella speranza che ci viene dall'esempio di fede vissuta che abbiamo avuto dinanzi ai nostri occhi. Grazie, Alessandro, e a Dio!

Vogliamo aggiungere, per chi non conoscesse Alessandro Giunti, il link a un suo breve, ma splendido articolo sulla sua malattia: https://www.sabinopaciolla.com/ironia-della-sla/


PER BABBO GIUNTI

 Queste brevi parole che dirò adesso sono più che altro un ringraziamento. Un ringraziamento che va in tre direzioni. La forza che deriva dall'umiltà di ringraziare e essere coscienti della GRAZIA ricevuta ci ha aiutato in questi giorni e ha aiutato babbo negli ultimi mesi, e anche sempre.

 Il primo grazie viene da Babbo, un grazie grande grande. Prima di morire, quando aveva già pochissimo fiato ma sempre la sua solita invidiabile lucidità mentale, ci ha chiesto di ringraziare TUTTE ma proprio tutte le persone che gli sono state e ci sono state intorno in modi diversi e che hanno aiutato tantissimo ad alleviare la sua sofferenza. Amici, parenti, colleghi, infermieri, medici, Sacerdoti, tutta la comunità di Castellina. Tutti quelli che hanno avuto un pensiero per lui, un'attenzione, che sono venuti a casa a condividere una preghiera, un ricordo o una bischerata, sono stati un balsamo per le sue ferite. Grazie a tutti, lo avete fatto felice e lo avete fatto partire sereno. 

La parola Grazie, poi, si ricollega anche a un altro discorso che ha fatto Babbo proprio il giorno prima di morire. Sorretto e aperto dalla sua fede luminosa e contagiosa, fino all'ultimo secondo ha parlato della GRAZIA che gli ha fatto il Signore, a dargli una vita così gioiosa, piena di amore e di serenità. Ha detto che morire abbracciato fisicamente da mamma, me e Mati, abbracciato emotivamente da tutte le persone che lo amano e che sono con lui e pronto a farsi accogliere dall'abbraccio più grande, quello del Signore, questa è un GRAZIA che non può che venire da Dio. Babbo è stato consapevole di questa grazia e nella sua umiltà non ha smesso di ringraziare il cielo per questo, fino all'ultimo.

 

E infine, un grazie va a quel grande del nostro Babbo, il nostro amorone, da parte nostra. Ci siamo divertiti così tanto! Lo ringraziamo per la persona formidabile, brillante, esilarante e fedele a se stessa che è sempre stato. Ci ha educato al rispetto, all'amore per Dio e per tutti, ma anche a sapere apprezzare e godere le cose della vita. Il cibo, i libri, le piante, i viaggi, i paesaggi, le poesie, il mare, il vino. Noi siamo di parte ovviamente in questi elogi e nei ricordi, perché è il nostro Babbo e perché siamo annebbiate dal dolore in questo momento, ma siamo anche consapevoli che uno come lui, nella vita, noi non l'abbiamo mai conosciuto. Una persona vera, attiva, presente, concreta, allegra, Babbo ha emanato voglia di vivere da ogni gesto, in ogni attimo della sua vita.

 

Babbo ha saputo prendere per il verso giusto la malattia più schifosa che metterebbe in ginocchio chiunque (figuriamoci una persona agitata come lui) e ha saputo SUBLIMARE tutto questo dolore immenso e trasfigurarlo in amore e in bene. Questo per noi è l'esempio della sofferenza come la vive un cristiano. Dio, l'abbiamo capito insieme a Babbo, aveva in serbo questo per lui, ce l'ha messo qui per farci vedere come si vive, come si soffre e come si muore da cristiani.

 

Come diceva Babbo citando San Paolo: "Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta solo la corona di giustizia che il Signore, giusto giudice, mi consegnerà in quel giorno; e non solo a me, ma anche a tutti coloro che attendono con amore la sua manifestazione."

 

Grazie Babbo per l'amore, per le risate e per la vita!

 

Matilde e Francesca-Paola


domenica 19 settembre 2021

XIV PELLEGRINAGGIO REGIONALE AL SANTUARIO DELLA VERGINE DI MONTENERO (25 settembre 2021)

 


 

SABATO 25 SETTEMBRE 2021: XIV PELLEGRINAGGIO DEI GRUPPI DI MESSA ANTICA DELLA TOSCANA AL SANTUARIO DELLA VERGINE DI MONTENERO (LIVORNO)

 

PROGRAMMA

 

Ore 10,30 - Ritrovo dei pellegrini in Piazza delle Carrozze (Montenero Basso)

 

Ore 10,45 - Processione in salita al Santuario con recita del Santo Rosario

 

Ore 11,30 - Santa Messa cantata in rito romano antico. Celebrante: don F. Pozza I.C.R.S.S. Servizio liturgico a cura dei sacerdoti dell’Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote.

 

Stanti le difficoltà per la persistente situazione emergenziale, quest’anno il Coordinamento non ha organizzato un pranzo presso una struttura ristorativa nei pressi del Santuario. Per quanti lo volessero, sarà possibile ritrovarsi assieme per un pranzo al sacco e un incontro conviviale presso il giardino della Villa Sacro Cuore, via Numa Campi, 9 (apostolato dell’I.C.R.S.S. presso Montenero Basso)


La normativa sanitaria vigente proibisce di distribuire sussidi liturgici cartacei, perciò si fornisce qui di seguito il link per scaricare il messalino per la messa votiva alla Madonna di Montenero che sarà celebrata per il nostro pellegrinaggio: https://documentcloud.adobe.com/link/review?uri=urn:aaid:scds:US:b728d5b6-5e7a-42a0-b0f2-338a6b7ee46f


Si prega di dar diffusione all’avviso

 

Coordinamento toscano “Benedetto XVI” – Per l’applicazione del motuproprio Summorum Pontificum

coordinamentotoscano@hotmail.it

 

 


mercoledì 31 marzo 2021

ORARI DELLE S. FUNZIONI LITURGICHE PER LE FESTE PASQUALI

 FIRENZE

Oratorio di S. Francesco Poverino in p.zza della SS. Annunziata

Domenica 4 aprile, h. 10: S.Messa letta.


Chiesa dei SS. Michele e Gaetano in p.zza degli Antinori

Mercoledì Santo 31 marzo, h. 18:30 Ufficio delle Tenebre in canto gregoriano e polifonico

Giovedì Santo 1° aprile, h. 16: S. Messa in Cœna Domini; h. 18:30 Ufficio delle Tenebre in canto gregoriano e polifonico

Venerdì Santo 2 aprile, h. 15 Via Crucis; h. 16: S. Messa dei Presantificati; h. 18:30 Ufficio delle Tenebre in canto gregoriano e polifonico

Sabato Santo 3 aprile, h. 19:30 S. Vigilia di Pasqua

Domenica 4 aprile, h. 11 S. Messa solenne

Lunedì dell’Angelo 5 aprile, h. 18 S. Messa cantata


PISTOIA

Chiesa di S. Vitale in via della Madonna

Domenica 4 aprile, h. 18 S. Messa di Pasqua


PISA

BIENTINA(PI)

Chiesa di S. Domenico in piazzetta dei Portici

Domenica 4 aprile, h. 18: S.Messa di Pasqua


LIVORNO

Giovedì Santo 1° aprile, h. 7:30 Ufficio delle Tenebre; h. 18:30 S. Messa in Cœna Domini; a seguire, adorazione eucaristica fino alle h. 20.

Venerdì Santo 2 aprile, h. 7:30 Ufficio delle Tenebre; h. 15 Via Crucis; h. 18:30 S. Messa dei Presantificati.

Sabato Santo 3 aprile,  h. 7:30 Ufficio delle Tenebre; h. 18:30 S. Vigilia di Pasqua

Domenica 4 aprile, h. 11 S. Messa di Pasqua


SIENA

POGGIBONSI (SI)

Giovedì Santo 1° aprile, chiesa della Magione, h. 18 S. Messa in Cœna Domini

Venerdì Santo 2 aprile, chiesa della Magione h. 15 S. Messa dei Presantificati

Sabato Santo 3 aprile,  chiesa di S. Lorenzo, h. 19:30 S. Vigilia di Pasqua

Domenica 4 aprile, chiesa di S. Lorenzo, h. 9:30 S. Messa di Pasqua


Dal Coordinamento Toscano "Benedetto XVI" a tutti gli amici della S. Tradizione, un cordiale augurio di una S. Pasqua nel Signore




mercoledì 23 dicembre 2020

ORARI DELLE S. MESSE NEL PERIODO NATALIZIO IN TOSCANA (IN AGGIORNAMENTO)

 FIRENZE

Oratorio di S. Francesco Poverino in p.zza della SS. Annunziata

venerdì 25 dicembre, h. 10:00 S. Messa del Giorno di Natale

domenica 27 dicembre, h. 10:00 S. Messa per la Domenica fra l’ottava di Natale

venerdì 1° gennaio, h. 10:00 S. Messa dell’Ottava di Natale

domenica 3 gennaio, h. 10:00 S. Messa per la festa del SS. Nome di Gesù

martedì 6 gennaio, h. 10:00 S. Messa per l’Epifania del Signore


Chiesa dei SS. Michele e Gaetano in p.zza degli Antinori

giovedì 24 dicembre, h. 19:30 processione al Presepe e S. Messa della Notte di Natale (anticipata a causa delle prescrizioni vigenti)

venerdì 25 dicembre, h. 9:45 S. Messa dell’Aurora; h. 11:00 S. Messa del Giorno di Natale

sabato 26 dicembre, h. 11:00 S. Messa per la festa di S. Stefano Protomartire


AREZZO

Chiesa di S. Bernardo in via Margaritone

venerdì 25 dicembre, h. 18:00 S. Messa del Giorno di Natale

domenica 27 dicembre, h. 16:00 S. Messa per la Domenica fra l’ottava di Natale

domenica 3 gennaio, h. 16:00 S. Messa per la festa del SS. Nome di Gesù (da confermare)

martedì 6 gennaio, h. 16:00 S. Messa per l’Epifania del Signore (da confermare)




PRATO

Chiesa di S. Cristina a Pimonte in via della Chiesa di Santa Cristina

venerdì 25 dicembre, h. 10:00 S. Messa del Giorno di Natale

domenica 27 dicembre, h. 10:00 S. Messa per la Domenica fra l’ottava di Natale

venerdì 1° gennaio, h. 10:00 S. Messa dell’Ottava di Natale

domenica 3 gennaio, h. 10:00 S. Messa per la festa del SS. Nome di Gesù

martedì 6 gennaio, h. 10:00 S. Messa per l’Epifania del Signore


PISA

Nella città di Pisa, la S. Messa V.O. resta sospesa per l'indisponibilità del celebrante e l'inagibilità della chiesa di S. Apollonia.


BIENTINA(PI)

Chiesa di S. Domenico in piazzetta dei Portici

venerdì 25 dicembre, h. 18:30 S. Messa del Giorno di Natale

sabato 26 dicembre, h. 18:30 S. Messa per la Domenica fra l’ottava di Natale

sabato 2 gennaio, h. 18:30 S. Messa per la festa del SS. Nome di Gesù

martedì 5 gennaio, h. 18:30 S. Messa per l’Epifania del Signore

sabato 9 gennaio, h. 18:30 S. Messa per la Festa della S. Famiglia


LIVORNO

Chiesa di S. Sebastiano in via S. Francesco

giovedì 24 dicembre, h. 19:00 Veglia e S. Messa solenne della Notte di Natale

venerdì 25 dicembre, h. 9:30 S. Messa dell’Aurora; h. 11:00 S. Messa del Giorno di Natale

sabato 26 dicembre, h. 17:30 S. Messa per la festa di S. Stefano Protomartire


POGGIBONSI (SI)

Da Martedì 15 a Mercoledì 23 Dicembre: Ore 19,15 Novena del Santo Natale.

CHIESA DELLA MAGIONE.

Giovedì 24 Dicembre: Ore 20,00 S. Messa della Natività (Indulgenza

Plenaria).

CHIESA DI SAN LORENZO. DA CONFERMARE.

Venerdì 25 Dicembre: Ore 10,00 S. Messa di Natale (Indulgenza Plenaria).

CHIESA DELLA MAGIONE.

Domenica 27 Dicembre: Ore 9,30 S. Messa della Festa di San Giovanni Apostolo

ed

Evangelista, Patrono della Milizia del Tempio e Titolare della Chiesa

Magistrale.

CHIESA DI SAN LORENZO.

Giovedì 31 Dicembre: Ore 17,00 Canto del Te Deum (Indulgenza Plenaria).

CHIESA DELLA MAGIONE.

Venerdì 1 Gennaio: Ore 10,00 S. Messa dell’Ottava della Natività. Canto del

“Veni,

Creator Spiritus” (Indulgenza Plenaria).

CHIESA DELLA MAGIONE.

TUTTE LE DOMENICHE ORDINARIE LA S. MESSA, SALVO DIVERSO AVVISO, VIENE

CELEBRATA ALLE ORE 9,30 NELLA CHIESA DI SAN LORENZO IN VIA RIESCI A POGGIBONSI.


Il Coordinamento Toscano "Benedetto XVI" augura a tutti gli amici della S. tradizione un santo Natale nel Signore e un migliore anno nuovo!



domenica 13 dicembre 2020

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Riceviamo dal dott. Stagi e pubblichiamo il link a questa sua intervista rilasciata alla Gazzetta di Lucca, certi che non sia l'ultimo, né l'unico cattolico legato alla santa Tradizione a Lucca.
LINK: https://www.lagazzettadilucca.it/l-intersvista/2020/12/stefano-stagi-finalmente-la-messa-in-latino/

venerdì 27 novembre 2020

CAMBIAMENTO D'ORARIO A LUCCA

Si avvisa che a partire da domenica 29 novembre 2020, I d'Avvento, la S. Messa a Lucca, chiesa dei Cappuccini in località Monte San Quirico sarà celebrata alle ore 11:15.

lunedì 12 ottobre 2020

XIII PELLEGRINAGGIO TOSCANO: UN RESOCONTO


Per grazia di Dio, il pellegrinaggio si è fatto! E difficilmente come quest'anno la sua buona riuscita è stata una vera Grazia!

Gli impedimenti delle prescrizioni sanitarie, gli incerti dell'andamento oscuro dell'epidemia, i cambiamenti di programma improvvisi, il cielo minaccioso di grande temporale: molti gli ostacoli, quest'anno. Nessuno di questi ha fermato i pellegrini, che sono accorsi in buon numero: inevitabilmente un po' meno rispetto alle edizioni passate, sorprendentemente molti considerando la situazione attuale.



I pellegrini sono confluiti un po' alla volta nel santuario, riempiendo, nei limiti consentiti dalle norme sul distanziamento sociale, i posti disponibili nella basilica. La S. Messa è cominciata con pochi minuti di ritardo, celebrata dal can. Joseph Luzuy, I.C.R.S.P. coadiuvato dal clero dello stesso Istituto, dal quale era costituita anche la scelta Schola Chantorum che ha eseguito il Proprio della Messa Salve Sancta Parens, mentre il coro delle Suore Adoratrici del medesimo Istituto e alcuni fedeli hanno eseguito con maestria alcuni canti che hanno accompagnato la celebrazione liturgica.






Nella predica, il can. Luzuy ha parlato del significato profondo del pellegrinaggio al santuario di Montenero, richiamando alcuni punti chiave della preghiera alla Madonna, con particolare riguardo al culto del suo Cuore Immacolato, devozione utilissima specialmente in questi tempi.




Terminata la celebrazione, i pellegrini si sono ritrovati nella Villa del S. Cuore, a Montenero Basso, residenza delle Suore Adoratrici, nel cui ampio giardino si è svolto un breve e sobrio ritrovo, nel corso del quale il can. Luzuy ha preso la parola per ringraziare tutti della presenza e per dare alcuni aggiornamenti sugli apostolati italiani dell'Istituto Cristo Re, mentre a seguire Francesco Tognelli, del comitato organizzatore del Pellegrinaggio, ha portato il saluto di Alessandro Giunti, presidente del Coordinamento Toscano, purtroppo a casa per isolamento precauzionale e volontario in ottemperanza alle disposizioni sanitarie vigenti.




Difficile tracciare un bilancio di questa edizione del Pellegrinaggio. Certo, un'edizione sottotono, ma in circostanze talmente eccezionali che sarebbe inutile, forse folle tentare un paragone con le edizioni passate. Rileva invece constatare ed elogiare la costanza dei pellegrini che, nonostante tutte le difficoltà incontrate, hanno voluto essere presenti, nella consapevolezza che molti altri, a partire dallo stesso presidente del Coordinamento, avrebbero voluto essere dei nostri, ma ne sono stati impediti per i motivi più vari.

Non resta che la soddisfazione per aver presentato ancora quest'anno, nonostante tutto, i voti più sinceri dei nostri cuori al Cuore Immacolato della nostra Patrona, la SS. Vergine delle Grazie di Montenero, e l'augurio che il naturale mutare degli eventi ci consenta di ritrovarci in migliori circostanze nella XIV edizione, nel 2021!


domenica 11 ottobre 2020

AVVISO DA POGGIBONSI (SI)


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Da domenica 11 ottobre 2020, le Sante Messe festive nella Forma straordinaria del Rito Romano finora celebrate nel castello della Magione saranno celebrate -  ad orario invariato 9:30 - nella chiesa di San Lorenzo di Poggibonsi, in Piazza Savonarola.